Come smettere di guardare porno

Come smettere di guardare porno online


Se state cercando una soluzione a come smettere di guardare porno, siete capitati nel posto giusto. La nostra società è strana, tende a darci due messaggi completamente differenti. Da un lato siamo costantemente bombardati da immagini di modelle e da fisici perfetti. Oggi giorno anche per vendere uno spazzolino da denti si utilizzano belle tette e culi scolpiti. Da un altro lato invece si tende ad ascoltare un messaggio diverso. Ossia che i bravi ragazzi non hanno cattivi pensieri, hanno la testa sulle spalle e non pensano solo al sesso, non usano ragazze solo per scopi sessuali e per divertirsi. Chi la pensa diversamente è un maniaco e un malato. Tutto questa incoerenza genera una massa di uomini che abusa di pornografia ad un livello quasi da dipendenza. Il porno non è il male, e men che meno la pratica fondamentale della masturbazione. Questo è un articolo su come smettere di guardare porno in maniera compulsiva. Non è una critica sulla sua saltuaria fruizione. 

I sintomi della dipendenza pornografica

Nonostante alcuni medici e specialisti non trattino la fruizione di materiale pornografico come una dipendenza, spesso i sintomi sono quasi del tutto simili a dipendenze da alcool, droghe o tabacco.

– può succedere a volte per esempio di sperimentare un forte desiderio di consumare pornografia esattamente come quello di volersi fumare una sigaretta o bere degli alcolici

– il doversi nascondere ci fa sentire come se si stesse vivendo una vita segreta, nella quale bisogna mascherare il nostro consumo di pornografia. Una persona che agisce in questo modo può sentirsi a disagio o provare vergogna per il proprio comportamento

– il consumo stesso di pornografia richiede alla lunga ulteriori e diversi stimoli per ricercare la stessa soddisfazione, passando da un video ad un altro senza sosta esattamente come da una sigaretta ad un’altra, quasi senza farci più neanche effetto.

– ci si sente colpevoli e depressi dopo essersi masturbati su un video porno? Probabilmente è perché già si sa benissimo che quello che si sta facendo non è niente di costruttivo, è semplicemente un circolo che si alimenta da solo e ogni volta ci si ritrova punto e daccapo.

I rischi della dipendenza da porno

Il consumo smodato di pornografia, genera un fattore chiave di ogni dipendenza: la graduale desensibilizzazione.

1- Venendo stimolati con la visione di certi tipi di scene o certi tipi di donne, quando ci si trova di fronte a una ragazza reale che non è una pornostar, la mente e il nostro fisico possono prendersi una rivincita. Quando si rimane legati a certe tipi di immagini e di visioni, l’eccitazione naturale può venire a mancare e così si può incorrere in possibili disfunzioni erettili

2- Le relazioni in cui uno dei due partner è dipendente dalla pornografia inoltre tendono a rovinarsi. Avere dei segreti riduce l’intimità e la complicità nella coppia, aumenta la distanza, diminuisce la soddisfazione sessuale o la ricerca congiunta di nuovi stimoli erotici.

3- La dipendenza inoltre riduce la motivazione ad uscire e conoscere persone reali, con le quali magari cercare del vero sesso. La sicurezza in noi stessi e con le donne si affievolisce sempre di più guardando qualcun altro fare sesso in un video.

4- Guardare il porno fa mettere il sesso su un piedistallo, dopo aver visto centinaia e centinaia di scene, il sesso reale sembrerà come un’attività immaginaria piuttosto che una situazione reale tra due persone. 

5- Il consumo smodato di pornografia e la sua graduale desensibilizzazione può sviluppare gusti sessuali e perversioni che con il sesso vero hanno poco a che fare (stupri, abusi, bukkake, incesti…) senza neanche rendersene conto. Fantasie estreme e perversioni di cui ci si vergognerebbe se qualche familiare ne fosse a conoscenza.

6- La pornografia si è talmente sdoganata che chiunque può essere protagonista di un porno al giorno d’oggi, anche senza volerlo. Il fenomeno recente del revenge porn ha portato più di qualcuno a togliersi la vita per la vergogna di avere i propri momenti intimi diffusi in rete a milioni di sconosciuti.

Come smettere di utilizzare il porno

Sono 3 gli step da utilizzare per superare la propria dipendenza e smettere di guardare porno:

  • Rendersi conto e prendere nota di quei momenti in cui si vuole ricorrere alla pornografia e l’unica cosa che desideriamo è inserire il nostro sito preferito nella barra degli indirizzi. Scrivere tutte le motivazioni per cui vorremmo combattere e superare la dipendenza
  • Scegliere di non abbandonarsi alla dipendenza perchè siamo consapevoli dei rischi
  • Obbligarci ad agire per distrarci e non cadere nella spirale, svolgendo attività più produttive

Cosa fare in quei momenti

  • Prima di tutto è importante cambiare la nostra routine. Per esempio se si è soliti ricorrere alla pornografia da pc allora sarebbe meglio utilizzarlo il più possibile in un luogo pubblico o se si è in casa, con il display visibile a chiunque passi alle nostre spalle, in modo da scoraggiare il nostro accesso a siti porno. Se è il telefono il nostro punto debole, possiamo metterlo a caricare in un’altra stanza o tenerlo il più lontano possibile da noi durante il giorno.
  • Si può installare un’estensione per il proprio browser di navigazione che blocca l’accesso a certi tipi di siti. Come ad esempio StayFocusd o BlockSite (alcune estensioni sono utilizzabili anche da cellulare e hanno già filtri preimpostati).
  • Smettere di seguire tutti quei profili instagram di modelle e ragazze eccitanti, cercando di stare lontani da qualsiasi pagina social che possa stimolarci sessualmente. Meglio ancora sarebbe attuare una disintossicazione o un digiuno digitale. 
  • Quando la necessità viene, pensiamo solo al tempo che potremmo utilizzare in maniera costruttiva per noi stessi. Provando a focalizzarsi sul proprio sviluppo personale. La dipendenza dal porno crea vergogna e colpevolezza e questi due sentimenti ci impediscono di crescere, di essere la migliore versione di noi stessi. Bisogna sostituire la dipendenza con qualcosa che ci rende migliori, come per esempio fare dell’esercizio fisico (flessioni, squat, esercizi a corpo libero), fare meditazione, fare anche semplicemente una passeggiata o chiamare qualcuno che non si sente da tempo. Un amico o una persona che riesca a distrarci togliendoci il desiderio di masturbarci. Ogni cosa produttiva è utile per non cadere nella tentazione.

La masturbazione non è da condannare, è anzi un passaggio fondamentale per scoprire il proprio corpo e prenderne coscienza. Ma chi è ancora in grado di praticarla senza ricorrere all’uso della pornografia? O meglio al suo abuso?

Con l’avvento di internet e degli smartphone, l’accesso immediato a contenuti pornografici illimitati è alla facile portata di chiunque, la pornografia è sempre nelle nostre tasche 24 ore su 24. Guardare e consumare pornografia è un’abitudine facile da prendere, ma il fatto che sia sempre disponibile in grande quantità e varietà può instaurare comportamenti di dipendenza vera e propria. L’utilizzo del porno non è più quindi un semplice strumento per fantasticare sui propri desideri sessuali, ma ne diventa un sostituto, facendoci addirittura perdere la capacità di immaginare le nostre fantasie. 

È davvero possibile smettere di guardare porno? Siete d’accordo sul fatto che la pornografia e il suo abuso possono davvero rovinare la nostra vita sessuale rendendola noiosa e priva di stimoli?


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Torna su